Le fonti delle nostre proiezioni - Proiezioni Architetturali e Natalizie
16523
post-template-default,single,single-post,postid-16523,single-format-standard,bridge-core-2.7.1,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode-theme-ver-25.6,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive
Riproduzione in proiezione di Dante con fonte originale

Le fonti delle nostre proiezioni

Quando si progetta una proiezione ci sono alcune variabili che entrano in campo. Il luogo della proiezione, ovvero la superficie architettonica che ospiterà la scenografia. Questo fattore influenzerà a sua volta la tipologia di proiettore da utilizzare, il suo posizionamento e la sua potenza. Se questi sono i fattori più strettamente tecnici, quando invece si definisce il contenuto della proiezione entrano in campo variabili più attinenti al design grafico. Cosa proiettiamo? Dobbiamo riprodurre il logo di un’azienda che vuole promuovere la propria immagine? La trasposizione di un affresco da fotografia a proiezione? Oppure ancora dovremmo essere noi a creare una grafica ad hoc? Vediamo quali sono più nello specifico tutte le possibilità offerte da Grandi Proiezioni per quanto riguarda il contenuto di qualunque scenografia proiettabile.

Fonti Originali

Con questa definizione intendiamo la riproduzione di contenuti forniti in modo specifico da chi richiede una proiezione. In casi di questo tipo il lavoro di grafica svolto da Grandi Proiezioni si concentra soprattutto sul contenere al massimo la distorsione dell’immagine e gli errori nella resa del colore: in altre parole che la proiezione sia più fedele possibile. La riproduzione di un logo per esempio, come si vede nell’immagine seguente, realizzata per un evento di lancio prodotto. In questi casi il committente non deve fare altro che inviarci i file contenenti il suo logo. Solitamente si tratta di un’immagine in formato JPEG, PNG, o formato vettoriale.

Proiezione Personalizzata per presentazione Touareg Cantina Icario

In altri casi la fonte della proiezione da realizzare non è un semplice file digitale, come nel caso del logo di una grande azienda. Potrebbe trattarsi per esempio di un dipinto, o di una vetrata: insomma di un’immagine fisica. È possibile trasporla in una proiezione architettonica? Certamente sì! Si tratta di un procedimento più complesso, ma che porta comunque a risultati strabilianti fornendo uno strumento nuovo a chi si occupa della promozione di eventi e progetti per il territorio, per la cultura e per lo spettacolo.

Il processo nel suo complesso si chiama vettorializzazione. Per prima cosa dobbiamo ottenere una fotografia ad alta risoluzione della fonte fisica: prendiamo come esempio un altro progetto di Grandi Proiezioni cioè la riproduzione delle vetrate del Duomo di Arezzo. Dopo aver scattato la foto migliore possibile della vetrata in oggetto, l’immagine viene trasformata da foto a vettore, cioè un’immagine che potrà essere ingrandita nella proiezione senza rischio di perdita di definizione.

Proiezione su monumento Arezzo

Questa proiezione è una riproduzione della piccola vetrata circolare (anch’essa visibile nella foto, in alto poco sotto la tettoia) visibile da via dei Pileati o viale Buozzi. Per crearla abbiamo seguito il procedimento della vettorializzazione descritto sopra. Questo il luminoso risultato!

Grafiche proposte da Grandi Proiezioni

Per altri tipi di scenografia non c’è invece una fonte precisamente identificata: in altre parole quando il committente non ha un’idea chiara del contenuto della proiezione, ma semplicemente del tema generale. Per esempio l’idea potrebbe essere quella di creare una proiezione natalizia che contenga un’immagine della natività. Una richiesta generica che potrebbe provenire da un’amministrazione pubblica o da una qualunque azienda che non possa dedicare tempo alla scelta di un’immagine apposita, limitandosi ad accettare o rifiutare una proposta grafica. Proposta che verrà dunque interamente progettata da noi. Un esempio? La proiezione che segue è stata creata interamente da Grandi Proiezioni per il comune di Arezzo, che appunto aveva richiesto una scena della natività da proiettare sulla chiesa di Sant’Agostino.

Illuminazione facciata Arezzo Piazza Sant'Agostino

Parliamo del vostro progetto

Tutte queste possibilità danno forma all’offerta di Grandi Proiezioni. Siamo a vostra completa disposizione per realizzare qualunque scenografia: sia nel caso in cui disponiate dell’immagine che volete riprodurre nel modo più fedele possibile; sia che abbiate in mente un tema, che in quel caso svilupperemo noi con una proposta grafica del tutto personalizzata. Non resta che iniziare a creare insieme: contattateci e parliamo della vostra idea di proiezione!