Progettare una Proiezione - Proiezioni Architetturali e Natalizie
16554
post-template-default,single,single-post,postid-16554,single-format-standard,bridge-core-2.7.1,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode-theme-ver-25.6,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive
Strumento di rilevazione distanza e sullo sfondo la facciata di proiezione

Progettare una Proiezione

Come vengono realizzate le proiezioni architetturali? È un processo molto complesso? Quali sono le professionalità coinvolte? Sono solo alcune delle domande che ci vengono rivolte in merito alla nostra attività di progettazione grafica e installazione di fari per proiezione. Con questo nuovo articolo del nostro blog riapriamo la stagione che precede il Natale chiarendo alcune curiosità in merito a un servizio innovativo, personalizzabile e sostenibile quale la proiezione su edifici! Entriamo nel vivo e vediamo tutte le fasi che compongono il processo.

Rilievo

Come ogni altra operazione che abbia a che fare con l’utilizzo dello spazio, le proiezioni architetturali necessitano di un’accurato studio sulle superfici. In altre parole con la rilevazione di dimensioni, dettagli ed eventuali irregolarità dell’ambiente che ospiterà la nostra luce. Questa operazione è svolta con strumenti che quantificano la distanza e altri parametri fondamentali. Tutte le informazioni saranno utili per definire ogni dettaglio relativo alla proiezione da realizzare e, come vedremo nel prossimo punto, per il posizionamento dei fari.

Calcolo posizionamento fari

Con le informazioni raccolte nella fase di rilievo, è possibile procedere alla realizzazione di un progetto in AutoCAD. Da qui sarà possibile scegliere la tipologia di faro da utilizzare e la distanza ottimale tra questo e la superficie di proiezione. I fari da proiezione hanno potenza, luminosità e prestazioni differenti (per approfondire, osservate qua le tipologie di fari a nostra disposizione) dunque la scelta dello strumento migliore in base allo scopo è cruciale. Una volta che si è deciso quale strumento utilizzare e dove piazzarlo, è il momento di procedere con altre creazioni grafiche. Vediamo subito quali.

Render

Nella fase di rendering, ci occupiamo di riprodurre con la massima precisione quello che sarà il risultato finale per il nostro cliente. In questo caso la richiesta era orientata alla realizzazione di un Tricolore integrato dal Logo dell’azienda committente. Questo render ha insomma una doppia funzione: da una parte mostrare in anticipo quello che verrà realizzato grazie al nostro lavoro. Dall’altro, è il primo passo verso il punto successivo, ovvero la creazione di un Gobo personalizzato.

Design del Gobo

Un Gobo è una piastrina in vetro stratificato contenente l’immagine da proiettare grazie alla luce prodotta dal faro: esattamente come una diapositiva. Ogni Gobo può avere da nessuno a molti colori. Ogni colore è uno strato del Gobo, che viene poi rimosso nella parte eccedente: in altre parole l’immagine prende forma per sottrazione di colore. Quando la grafica è definita, approvata dal committente e il Gobo è andato in produzione, il lavoro è quasi concluso. Resta solo da mettere ogni tassello al suo posto durante la fase di installazione dei fari!

Installazione e accensione fari

Ecco il risultato finale una volte che ogni fase del processo di creazione è compiuta. Le proiezioni architetturali sono una modalità molto flessibile per promuovere un’attività o un luogo, in quanto completamente personalizzabili e temporanee. Si adattano a qualsiasi struttura e possono effettivamente interagire con essa, con i suoi dettagli, creando giochi di luce stupefacenti. Sono sostenibili, perché la tecnologia che utilizziamo impiega lampade LED che a un’ottima luminosità associano consumi energetici molto ridotti, molto più di quello che credete! Inoltre, i nostri fari/proiettori sono di design e produzione italiana, marca Goboservice.

Affidatevi a dei professionisti del settore: creeremo per voi un progetto grafico unico, partendo da zero o da tutti gli input che vorrete darci, per realizzare una piccola opera che esprimerà appieno la vostra idea di promozione o comunicazione.